La chiusura delle nicchie nelle murature portanti, quale intervento locale volto alla riduzione della vulnerabilità

Soluzione

Domanda
La chiusura delle nicchie nelle murature portanti, in caso di edificio con danni lievi individuati ai sensi dell'Ordinanza 4, può essere assimilato ad un intervento locale volto alla riduzione della vulnerabilità dell'edificio?

\n

 

\n

Risposta
Fermo restando che in caso di danni lievi ai sensi dell'Ordinanza 8 sono ammissibili ai fini del contributo gli interventi previsti dall'articolo 5 dell'Ordinanza stessa, l'intervento di chiusura delle nicchie nelle murature portanti, ancorché non espressamente citato nell’elenco delle vulnerabilità indicato nell’art. 5 comma 1 dell’ordinanza n. 8 , può ritenersi ammissibile a contributo quale intervento locale volto alla riduzione della vulnerabilità, in quanto può ritenersi implicitamente contemplato nella lettera a), punto ii. dell’articolo 5 precitato che così recita: “mancanza completa di o inefficacia nei collegamenti tra le murature portanti e gli orizzontamenti o tra le murature stesse, ……” . Quanto sopra anche in considerazione che le NTC 2008, in particolare la circolare del 2 febbraio 2009 n. 617, individuano gli interventi di chiusura di nicchie come soluzione di continuità nella compagine muraria che rappresenta anche un intervento positivo nei riguardi dei collegamenti.

 
Ti è stato d'aiuto questo articolo? si / no
 

 
Powered by Help Desk Software HESK, brought to you by SysAid